Storie – Erminio Dal Corso

DAL CORSO Erminio, nato il 10 dicembre 1921 a Lugo di Grezzana (Verona) 1a, 10 – Soldato del 2° Reggimento Artiglieria Alpina – Internato nello Stalag XI B – Matricola 152700 – Ricoverato il 5 aprile 1944 nel lazzaretto dello Stalag di Fallingbostel – Deceduto il 20 maggio 1944 – Causa della morte: tubercolosi – Inumato in prima sepoltura nel cimitero di Oerbke – Posizione tombale: tomba n° 441 10 – Esumato e traslato nel Cimitero militare italiano d’onore di Amburgo (Germania) 1a – Posizione tombale: riquadro 5 – fila L – tomba 38 1b. Fonti: 1a, 1b, 10Paola Dal Corso (pronipote).

 Ricostruzione di Paola Dal Corso

Dicono di lui che piangesse come un bambino quando gli fu detto che doveva partire per il fronte: «se parto non torno più» – diceva, e piangeva a dirotto. Aveva ragione, non sarebbe più tornato sulle sue amate colline.

Erminio era il figlio maschio più giovane di una numerosa famiglia di contadini. Assieme ai fratelli venne chiamato alle armi durante la seconda guerra mondiale. Il capofamiglia era morto da qualche anno e per la madre e le sorelle, trovatesi sole nella piccola frazione in provincia di Verona, la vita si fece particolarmente impegnativa.

A stento ricevevano notizie dai ragazzi impegnati in guerra e quelle poche che giungevano erano così preoccupanti da aumentare l’angoscia delle donne rimaste a casa. Ad un certo punto vennero a sapere che un ragazzo del paese vicino stava per raggiungere il posto dove si trovava Erminio, le donne prepararono un sacchetto di castagne e glielo consegnarono, era inverno ed Erminio aveva tanta voglia di mangiarne, così aveva fatto sapere.

La sorella di Erminio, Giuseppina, ricorda anche che andò al comune di Grezzana, dove risiedevano, per chiedere che almeno il fratello maggiore, Alberto, venisse rimandato a casa dall’Albania, dove si trovava da qualche tempo. Le risero in faccia e la presero in giro, ma alla fine Alberto fu rimpatriato, grazie a un conoscente che si offrì generosamente di aiutare la famiglia nelle pratiche necessarie.

Di Erminio conserviamo a casa due cartoline spedite dal Lager di Fallingbostel, tra Amburgo e Hannover. Sono poche frasi datate 15 maggio 1944, scritte in una calligrafia infantile, quasi commovente, dice di godere di ottima salute, ma cinque giorni dopo morirà di tubercolosi. Esattamente lo stesso giorno, a oltre mille chilometri di distanza, il fratello Alberto si sposava con Adelina, ma non poteva sapere che in quei momenti l’amato fratello li stava lasciando per sempre.

 dal corso erminioArtigliere alpino Erminio Dal Corso
 dal corso erminio letteraCartolina postale inviata da Erminio alla famiglia
(segue trascrizione)

 

Campo per prigionieri di guerra M – Stammlager XI B – 15 maggio 1944 – Carissimi di famiglia, vengo a voi con questa cartolina facendovi sapere della mia ottima salute e così spero che sia di voi tutti. Cara mamma, per me non pensare che sto abbastanza bene e speriamo di vederci presto. Termino salutandovi, vostro figlio Erminio. Saluti da Brunelli Danilo

 dal corso erminio tombaLapide nel Cimitero militare italiano d’onore di Amburgo
 dal corso erminio tomba amburgoUn riquadro del Cimitero militare italiano d’onore di Amburgo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...