Nei secoli fedeli

cara1471Grazie ad un elenco fornitomi dall’amica Barbara Bombana, pubblico tutti i dati rintracciati su 13 Carabinieri veneti morti in prigionia. Si tratta di internati negli stalag tedeschi, deportati in campi di concentramento nazisti o in campi di prigionia russi.
Di alcuni di questi Caduti è stato rintracciato il luogo di prima inumazione e le loro salme sono state esumate e traslate in cimiteri militari italiani dal Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra. Di seguito i dati rintracciati e l’elenco originale.


Carabiniere (in altro documento risulta Brigadiere) Avesani Lorenzo, nato il 15 maggio 1915 a Verona. Carabiniere del 7° Battaglione Carabinieri. Fatto prigioniero dai russi ed internato nel Campo 38 di Reni (Ucraina). Morto in prigionia a Reni il 19 maggio 1945. Sepolto a Reni (fossa comune).

Appuntato (in altro documento risulta Brigadiere) Bellenzier Giuseppe di Dionigio, nato il 10 gennaio 1901 a Grezzana (Verona). Fatto prigioniero dai tedeschi ed internato in Germania. Morto a Stettino il 24 aprile 1945. Sepolto a Stettino-Politz (presumibilmente fossa comune).

Carabiniere Bortoluzzi Giovanni, nato il 27 aprile 1918 a Tambre d’Alpago (Belluno). Arrestato dai tedeschi a Tambre e deportato nel Campo di concentramento di Mauthausen. Matricola 126081. Classificato come deportato per motivi precauzionali. Decentrato nel sottocampo di Gusen. Morto a Gusen/Perg il 23 aprile 1945. Sepolto a Gusen (fossa comune).

Carabiniere (in altro documento risulta Brigadiere) Brinafico Espedito, nato a Monselice (Padova) il 4 aprile 1904. Fatto prigioniero dai tedeschi dopo l’8 settembre 1943 ed internato in Germania nello Stalag VI D di Dortmund. Morto a Dortmund il 19 (o 29) marzo 1944. Inumato in prima sepoltura nel Cimitero per prigionieri di Guerra di Dortmund alla posizione tombale Campo 10, tomba n° 147. Esumato e traslato a Francoforte sul Meno / Friedhof Westhausen / Cimitero militare italiano d’onore (Germania). Posizione tombale: riquadro M / fila 5 / tomba 34.

Carabiniere (in altro documento risulta Brigadiere) Cardin Italo, nato a Campodarsego (Padova) il 28 aprile 1915. Morto a Strausberg il 17 (o 16) aprile 1945. Sepoltura ignota.

Carabiniere (in altro documento risulta Brigadiere) Carlan Silvestro di Luigi, nato a Piazzola sul Brenta (Padova) il 4 giugno 1913. 2° Battaglione Autonomo Mobilit. / 1a Compagnia Carabinieri Reali. Fatto prigioniero dai tedeschi presumibilmente in Grecia (Posta Militare 23) dopo l’8 settembre 1943 ed internato in Germania. Morto a Wurzen il 16 dicembre 1944. Inumato in prima sepoltura nel Cimitero di Wurzen. Resti rimpatriati.

Carabiniere Castaldello Angelo, nato a Mestrino (Padova) il 2 settembre 1907. Morto a Stadtien (?) il 10 aprile 1945.

Appuntato Ceccon Riccardo fu Ernesto, nato a San Giorgio in Bosco (Padova) il 20 maggio 1905. Appuntato del 2° Battaglione Carabinieri Reali. 11° Battaglione Carabinieri. Fatto prigioniero dai russi ed internato nel Campo 38 di Reni (Ucraina). Morto in prigionia a Reni il 28 gennaio 1945. Sepolto a Reni (fossa comune).

Carabiniere (in altro documento risulta Brigadiere) Cesca Vittorio o Vittorino, nato il 26 agosto 1921 a Cison di Valmarino. Internato nello Stammlager X B (Sandbostel – Bassa Sassonia). Matricola 178998. Morto il 12 giugno 1944 alle ore 03.00. Sepolto nel cimitero Del campo. Posizione tombale: tomba n° 254. Riesumato e traslato ad Amburgo / Hauptfriedhof Öjendorf / Cimitero militare italiano d’onore (Germania). Posizione tombale: riquadro 2 / fila N / tomba 41.

Carabiniere (in altro documento risulta Brigadiere) Cesca Vittorino o Vittorio, nato a Cison di Valmarino (Treviso) il 26 agosto 1921. Fatto prigioniero dai tedeschi dopo l’8 settembre 1943 ed internato nello Stammlager X B (Sandbostel – Bassa Sassonia). Matricola 178998. Morto il 12 giugno 1944 alle ore 03.00. Sepolto nel cimitero del campo. Posizione tombale: tomba n° 254. Esumato e traslato ad Amburgo / Hauptfriedhof Öjendorf / Cimitero militare italiano d’onore (Germania). Posizione tombale: riquadro 2 / fila N / tomba 41.

Appuntato (in altro documento risulta Brigadiere) Contessa Giovanni, nato a Tezze sul Brenta (Vicenza) il 12 agosto 1902. Fatto prigioniero dai tedeschi il 9 settembre 1943 ed internato in Austria nello Stammlager XVII A di Kaisersteinbruch (Burgenland). Matricola 143712. Deceduto a Kaisersteinbruch il 14 o 16 ottobre 1943. Causa della morte: ulcera gastrica. Inumato in prima sepoltura nel Cimitero di Kaisersteinbruch. Esumato e traslato a Mauthausen (Austria) / Cimitero militare italiano. Posizione tombale: fila 8 / croce 82 / tomba 912.

Appuntato (in altro documento risulta Brigadiere) Covolo Giovanni Battista, nato a Lusiana (Vicenza) il 10 aprile 1910. Fatto prigioniero dai tedeschi ed internato nello Stalag VI F di Münster. Morto a Bonn il 22 o 25 settembre 1944. Inumato in prima sepoltura nel Cimitero d’onore di Euskirchen. Esumato e traslato ad Amburgo / Hauptfriedhof Öjendorf / Cimitero militare italiano d’onore (Germania). Posizione tombale: riquadro 2 / fila X / tomba 8.

Carabiniere (in altro documento risulta Brigadiere) Cressotti Bortolo di Angelo, nato il 21 luglio 1913 a Brenzone (Verona). Fatto prigioniero dai tedeschi dopo l’8 settembre 1943 ed internato in Germania nello Stalag IX A di Ziegenhain (Renania-Palatinato). Impiegato presso il Comando di lavoro n° 3019 (Kassel). Deceduto a Giessen il 27 agosto 1944. Sepolto a Francoforte sul Meno / Friedhof Westhausen / Cimitero militare italiano d’onore (Germania). Posizione tombale: riquadro D / fila 5 / tomba 29.

Carabiniere Dal Bello Ferruccio, nato a Castello di Godego (Treviso) il 1° marzo 1921. Fatto prigioniero dai tedeschi in Albania il 12 settembre 1943 ed internato in Germania nello Stalag XI B di Fallingbostel. Trasferito allo Stalag IX C di Bad Sulza. Trasferito nel Campo di concentramento di Dora (SS Kommando Dora). Matricola 0373. Classificato come prigioniero di guerra (Kriesgefangenen – Kgf). Morto per broncopolmonite doppia a Salza Dora-Nordhausen il 12 gennaio 1944.


carab


Valdobbiadene (TV), 15 ottobre 2017

Ho letto con interesse l’elenco dei caduti dell’arma dei Carabinieri del Veneto e vorrei segnalarvi anche il nome di un mio concittadino, morto il 22 aprile 1945, a Gusen (uno dei sottocampi di Mauthasen) a cui è stata riconosciuta la Medaglia d’Onore della Presidenza della Repubblica 2015.

Dal Din Dino di Innocente CL.1924. di Valdobbiadene. Carabiniere Partigiano Combattente – 43a Brg. De Vitis Mancade (Piemonte) – Capo Servizi Sanitari. Caduto il 22 aprile 1945, Germania. Rastrellato il 13 dicembre del 1944, deportato a Gusen, moriva per malattia. Contadino (4a Elem.) – DA ”I Caduti Trevigiani nella Guerra di Liberazione 1943-1945” Pag.71 “ di Elio Fregonese Edito dall’- Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea della Marca Trevigiana 1993.

Vi ringrazio per l’attenzione, Baratto Pietro, Segretario Associazione Partigiani Italiani “Valdobbiadene”


Roberto Zamboni – Per completezza di dati aggiungo:

Dal Din Dino, nato l’8 settembre 1924 a Valdobbiadene / Frazione San Pietro di Barbozza (Treviso). Sposato. Residente a San Pietro di Barbozza. Brigadiere dei Carabinieri. Internato nel Campo di concentramento di Bolzano-Gries. Deportato a Mauthausen l’8 gennaio 1945. Arrivato l’11 gennaio 1945. Matricola 115465. Classificato come deportato per motivi precauzionali. Decentrato a Gusen (sottocampo di Mauthausen). Morto a Gusen il 22 aprile 1945.

Negativo della scheda personale di entrata del Campo di Concentramento di Mauthausen (ITS Arolsen)

Un pensiero su “Nei secoli fedeli

  1. Ho letto con interesse l’elenco dei caduti dell’arma dei Carabinieri del Veneto,vorrei segnalarvi anche il nome di un mio concittadino,morto il 22 aprile 1945 ,a Gusen (uno dei sotto campi di Mauthasen) a cui éstata riconosciuta la Medaglia d’Onore Della Presidenza della Repubblica 2015

    Dal Din Dino di Innocente CL.1924. di Valdobbiadene. Carabiniere Partigiano Combattente-43 Brg.DeVitis Mancade(Piemonte)-Capo Servizi Sanitari. Caduto il 22 aprile 1945,Germania.Rastrellato il 13 dicembre del 1944,deportato a Gusen, moriva per malattia. Contadino(4a Elem.)DA”I Caduti Trevigiani nella Guerra di Liberazione 1943-1945” Pag.71 “ di Elio Fregonese Edito dall’- Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea della Marca Trevigiana 1993
    Vi ringrazio per l’attenzione,Baratto Pietro, Segretario Associazione Partigiani Italiani
    Valdobbiadene “

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...