Rimpatri – Come fare


Il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti) è l’unico ente preposto ad organizzare e gestire il rimpatrio dei Caduti sepolti nei Cimiteri militari italiani in Austria, Germania e Polonia.


Le indicazioni sotto riportate hanno come unico scopo quello di illustrare in linea di massima quali siano le varie fasi procedurali per i rimpatri. Quindi, ogni informazione aggiornata o chiarimento vanno richiesti necessariamente a Onorcaduti

Ultima modifica: 9 novembre 2021


  • Contattare preventivamente il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra all’indirizzo mail di Onorcaduti o ai numeri di telefono del Commissariato Generale per essere aggiornati sulle procedure e chiedere tutte le informazioni necessarie al rimpatrio di un congiunto sepolto in uno dei cimiteri militari italiani (si veda la modulistica per richieste di notizie sul caduto o la traslazione di un Caduto – edizione 2020).
  • Il Commissariato Generale richiederà il preventivo di spesa aggiornato al consolato incaricato, per effettuare l’esumazione e organizzare il trasporto delle Spoglie in Italia, che sarà poi sottoposto all’approvazione dei parenti. A quel punto sarà possibile confermare o disdire la procedura di rimpatrio.
  • Una volta espletato l’iter burocratico tramite i consolati interessati, il Commissariato notificherà la data di esumazione e di rientro (generalmente con largo anticipo), così da permettere di poter organizzare la cerimonia per la sepoltura.
  • Alla data stabilita, le Spoglie saranno portate presso una caserme delle Forze Armate o un punto di accoglienza delle cassette ossario in base al numero delle spoglie rimpatriate in quel periodo nella stessa zona.
  • Visto che si tratta di resti ossei in cassetta ossario, non occorre assumere una ditta di pompe funebri per il ritiro delle spoglie, che potranno essere ritirate dagli stessi familiari.
  • Per sapere le misure precise della cassetta ossario (evitando così intoppi al momento dell’eventuale inumazione in una celletta murale del cimitero del proprio paese) è sempre consigliabile sentire il Commissariato Generale ai numeri di telefono riportati nei contatti).
  • I tempi per espletare tutte le procedure purtroppo possono variare a seconda delle richieste di rimpatrio o da eventuali intoppi burocratici (la procedura si conclude generalmente in 6-8 mesi).
  • I procedimenti per la sepoltura (o la deposizione in loculo o altro) sono da concordare, seguendo i regolamenti cimiteriali, tramite le normali vie (pompe funebri, servizi funebri municipalizzati, ecc.).

Modulistica Onorcaduti (modulo richiesta notizie su Caduto in Guerra – in italiano e in inglese, modulo traslazione Resti edizione 2020):

https://www.difesa.it/Il_Ministro/ONORCADUTI/Pubblicazioni/Pagine/modulistica.aspx

Per contattare il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra – Onorcaduti (posta elettronica certificata – PEC, posta elettronica ordinaria e numeri di telefono degli uffici preposti):

https://www.difesa.it/Il_Ministro/ONORCADUTI/Pagine/Contatti.aspx

2 pensieri su “Rimpatri – Come fare

  1. grazie signor zamboni per il modo in cui segue i nostri cari,dispersi o morti in guerra ,grazie per questa lodevole ricerca ,nel suo sito vi é grande guida ed imformazione per noi parenti DIO guidi la sua ricerca, cordiali saluti-

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.