Elenchi caduti sepolti nei cimiteri militari italiani

 Gli elenchi pubblicati su questo sito sono di pubblico accesso e utilizzabili riportando le fonti.

Il sito, il servizio e la ricerca, che sono gestiti da una sola persona (l’autore) senza contributi di nessun tipo, gratuitamente e volontariamente da oltre quindici anni, sono dedicati ai parenti dei caduti e forniscono supporto agli stessi con chiarimenti, informazioni e consigli.

Essendo ormai diventato questo sito un punto di riferimento per chi cerca un parente caduto o dato per disperso in prigionia (e non solo), ogni piccolo contributo al mantenimento in vita di queste pagine e della ricerca sarà ben accetto.

Sostieni Dimenticati di Stato

 ***

Elenchi dei caduti sepolti nei cimiteri militari italiani di Amburgo, Berlino, Bielany/Varsavia, Francoforte sul Meno, Mauthausen (cimitero militare italiano e cimitero del campo di concentramento di Mauthausen) e Monaco di Baviera.

Estratti provenienti dagli archivi del Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra

GERMANIA

 

Amburgo (Öjendorf) – Cimitero militare italiano d’onore

Il Cimitero militare italiano d’onore di Amburgo si trova all’interno del cimitero urbano della città, nel quartiere Öjendorf, ed occupa una superficie di 40.000 metri quadrati. Nel sacrario sono state raccolte le spoglie dei Caduti italiani (deportati civili, internati militari e lavoratori liberi o coatti), deceduti dall’inizio del secondo conflitto mondiale fino alla data del 15 aprile 1946 e provenienti da esumazioni effettuate in cimiteri comunali o cimiteri militari secondari siti nei territori dello Schlewig, Holstein, Niedesachsen, Amburgo, Brema, Hannover e della Westfalia.

Il cimitero fu costruito, a cura del Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra, tra il 1957 e il 1959, grazie ai reciproci accordi con il Governo tedesco sulle sepolture di guerra.

Su ogni cippo sono incisi il grado (se militare), il cognome ed il nome di ogni Caduto o la dicitura «Ignoto». Nel Sacrario sono raccolte le spoglie di 5.668 Caduti noti e 171 non identificati.

La cura delle sepolture, è  affidata al Consolato Generale d’Italia di Amburgo. [nda – Attualmente la cura del CMI di Amburgo è stata delegata al Consolato Generale d’Italia ad Hannover].

Recapiti e orari dell’Öjendorf Friedhof (Cimitero Öjendorf)

• Ingresso principale: Manshardtstraße 200 – 22119 Hamburg

• Ingresso pedonale nei pressi del Cimitero militare italiano d’onore: Fuchsbergredder – 22119 Hamburg.

Orario di apertura del cimitero:

da aprile ad ottobre, dalle 8.00 alle 21.00;
da novembre a marzo dalle 8.00 alle 18.00.

Per informazioni:

Consolato Generale d’Italia ad Hannover
Freundallee, 27 – 30173 HANNOVER
Tel. : 0049511283790
Fax. : 00495112837930
E-mail: italia.consolato-hannover@t-online.de

ELENCO COMPLETO DEI CADUTI SEPOLTI AD AMBURGO (fonte Ministero della Difesa)

Le posizioni tombali o altri dati eventualmente disponibili possono essere richiesti dai congiunti dei caduti scrivendo a:

robertozamboni1962@gmail.com         /        dimenticatidistato@gmail.com

 –

Berlino (Zehlendorf) – Cimitero militare italiano d’onore

Il Cimitero militare italiano d’onore di Berlino si trova nel quartiere Zehlendorf, all’interno del cimitero comunale «Waldfriedhof».

È stato realizzato nel triennio 1955-57 ed accoglie le spoglie di 1.166 Caduti italiani della 2a Guerra Mondiale.

Sui cippi dei Caduti identificati sono riportati: qualifica (soldato, marinaio, aviere, lavoratore civile ecc.), nome, cognome e anno di morte.
Per i non identificati è riportata la voce «ignoto» e in qualche caso la qualifica e l’anno di morte.

Gran parte dei Caduti sepolti sono soldati catturati dall’esercito tedesco dopo l’8 settembre e tradotti in Germania in prigionia. Ma vi sono anche 22 donne e molti lavoratori civili deceduti a causa di bombardamenti aerei, malattie e il brutale sfruttamento nel lavoro coatto.

Le sepolture nel Cimitero militare italiano ebbero inizio nel 1955 e proseguirono fino al 1957.

Il merito di questa pia opera va a Monsignor Luigi Fraccari che fu missionario a Berlino per 35 anni a partire dal 1944. L’inaugurazione del cimitero avvenne il 21 dicembre del 1958. Nel 1995 vi furono eseguiti lavori di riallineamento e ripristino delle tombe. Significativi lavori di ristrutturazione e abbellimento sono stati effettuati nel 2010.

Al missionario veronese Don Luigi Fraccari va il grande merito di aver costruito il cimitero di guerra italiano di Berlino-Zehlendorf, dove furono sepolti 1.166 Italiani, per lo più internati militari, morti durante la guerra e provvisoriamente sepolti in varie località della città, e anche fuori. Grazie alla sua instancabile attività, gran parte delle spoglie di questi Caduti furono identificate e sepolte in questo cimitero.

Recapiti e orari del Zehlendorf Friedhof (Cimitero Zehlendorf)

• Ingresso principale: Potsdamer Chaussee n. 79.

• Ingresso secondario nei pressi del Cimitero militare italiano d’onore: Wasgensteig n. 30.

Il cimitero è aperto ai visitatori dalle ore 9.00 del mattino fino all’imbrunire.

Informazioni sulle tombe possono essere richieste all’amministrazione cimiteriale, che si trova presso l’ingresso di Wasgenteig, 30.

Per altre informazioni:

Ambasciata d’Italia (Cancelleria Consolare) Berlino
Hildebrandstraße, 1 – D 10785 – Berlino – Tel +49-30-25440100
Fax +49-30-25440189 – E-mail: consolare.berlino@esteri.it

ELENCO COMPLETO DEI CADUTI SEPOLTI A BERLINO (fonte Ministero della Difesa)

Le posizioni tombali o altri dati eventualmente disponibili possono essere richiesti dai congiunti dei caduti scrivendo a:

robertozamboni1962@gmail.com         /        dimenticatidistato@gmail.com

 –

Francoforte sul Meno (Westhausen) – Cimitero militare italiano d’onore

Il Cimitero militare italiano d’onore di Francoforte sul Meno si trova all’interno del grande cimitero urbano cittadino, ubicato nel quartiere di Westhausen.

Nel sacrario sono state raccolte le spoglie di 4.788 nostri connazionali, individuati in oltre 650 località di prima inumazione, situate nelle regioni dell’Assia, Renania, Baden, Wurttemberg, Baviera (Franconia), Westfalia, Saar. Tutte le spoglie traslate nel Sepolcreto di Francoforte, 4.599 noti e 189 ignoti, appartengono a prigionieri di guerra, internati, lavoratori civili e deportati deceduti nel periodo 1943-1945.

Le sepolture sono state ordinate il 16 grandi riquadri di dimensioni varie, che comprendono da 200 a 432 salme ciascuno, contrassegnati dalle lettere «A» sino alla «Q». Ognuna delle 4.788 tombe è sovrastata da un cippo di granito con una targa di bronzo con il nominativo del Caduto preceduto dal grado militare oppure dalla qualifica di ignoto. La cura del Cimitero militare italiano d’onore è affidata al Consolato Generale di Francoforte sul Meno.

Recapiti e orari Westhausen Friedhof (Cimitero Westhausen)

È possibile accedere al Cimitero militare italiano d’onore di Francoforte sul Meno dal numero 27 di Kollwitzstraße.

Orari di apertura del cimitero:

da novembre a febbraio, dalle 7.00 alle 17.00;
marzo e ottobre, dalle 7.00 alle 18.00;
aprile e settembre, dalle 7.00 alle 20.00;
da maggio ad agosto, dalle 7.00 alle 21.00.
Domenica e festivi, apertura dalle ore 9.00.

Per informazioni:

Consolato Generale d’Italia a Francoforte sul Meno
Kettenhofweg, 1 – 60325 Frankfurt am Main
Tel: 0049 (0)69 75310; Fax: 0049 (0)69 7531104
E-mail: segreteria.francoforte@esteri.it

ELENCO COMPLETO DEI CADUTI SEPOLTI A FRANCOFORTE SUL MENO (fonte Ministero della Difesa)

Le posizioni tombali o altri dati eventualmente disponibili possono essere richiesti dai congiunti dei caduti scrivendo a:

robertozamboni1962@gmail.com         /        dimenticatidistato@gmail.com

 –

Monaco di Baviera (Waldfriedhof) – Cimitero militare italiano d’onore

Il sacrario italiano, localizzato all’interno del cimitero comunale «Waldfriedhof» occupa una superficie di circa 35.000 mq., di forma trapezoidale e suddiviso in sei settori.

In tre settori sono raccolti i resti mortali di 1.790 militari italiani caduti durante la 1ª guerra mondiale.

Negli altri tre sono state inumate le spoglie di 1.459 Caduti del 2° conflitto mondiale e traslati da oltre 300 località della zona meridionale della Baviera, del Baden e del Wurttemberg.

Le tombe, tutte individuali, sono indicate da cippi, su ognuno dei quali è stata posta una targa in bronzo con inciso il nominativo del Caduto, o l’indicazione «Ignoto».

Recapiti e orari del Waldfriedhof Neuer Teil (Cimitero parte nuova)

L’accesso principale al Waldfriedhof (parte nuova) si trova al n° 3 di Lorettoplatz. L’entrata più comoda al Cimitero militare italiano si trova all’altezza del n°103 della Forst-Kasten-Allee (Schloss Fürstenried).

Orario di apertura del cimitero:

da novembre a febbraio, dalle 8.00 alle 17.00;
marzo, dalle 8.00 alle 18.00;
aprile e agosto, dalle 8.00 alle 20.00;
settembre e ottobre, dalle 8.00 alle 19.00.

Per informazioni:

Consolato Generale d’Italia a Monaco di Baviera
Möhlstraße, 3 – 81675 München
T. +49-89-418003-14 – F. +49-89-477999
E-Mail: segreteria.monacobaviera@esteri.it

ELENCO COMPLETO DEI CADUTI SEPOLTI A MONACO DI BAVIERA (fonte Ministero della Difesa)

Di seguito riporto alcune correzioni attuate sui nominativi dell’elenco (questo grazie alle segnalazioni degli utenti del sito). Ringrazio di cuore tutti coloro che contribuiranno a segnalare eventuali ulteriori errori.

Dati esatti (segnalazione di Luca Beltramolli): Beltramolli Lorenzo Florindo di Pietro e Margherita Bonomini, nato il 9 febbraio 1905 a Storo (Trento). Morto il 16 agosto 1941. Sepolto a Monaco di Baviera – Waldfriedhof – Cimitero militare italiano d’onore (Germania). Dati errati: Beltramoli Lorenzo, nato il 9 febbraio 1905 a San Toro. Morto il 16 agosto 1941. Sepolto a Monaco di Baviera – Waldfriedhof – Cimitero militare italiano d’onore (Germania).

Le posizioni tombali o altri dati eventualmente disponibili possono essere richiesti dai congiunti dei caduti scrivendo a:

robertozamboni1962@gmail.com         /        dimenticatidistato@gmail.com

AUSTRIA

Negli anni 1957-58 una Delegazione del Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra provvide alla ricerca e alla raccolta delle salme dei nostri connazionali, che erano deceduti nel corso della seconda guerra mondiale.

Dalla consultazione di tutte le notizie raccolte (oltre all’Ufficio Centrale di Statistica – sono state il Servizio Internazionale di Ricerche di Arolsen, gli uffici di Stato Civile austriaci, le Direzioni dei cimiteri urbani, i Borgomastri, le Amministrazioni ecclesiastiche, le varie associazioni regionali austriache per le onoranze ai caduti, le Autorità e le Missioni Alleate, i Comuni d’origine dei Caduti e i familiari stessi), risultò che gli italiani deceduti in territorio austriaco durante la seconda guerra mondiale ammontavano a 6.378.

Tuttavia, nonostante il meticoloso lavoro eseguito dalla Delegazione, è stato possibile traslare soltanto 1677 salme.

Mauthausen – Cimitero militare italiano (CMI – Soldatenfriedhof Mauthausen)

Il Cimitero di guerra sorge a circa 3 Km. Est-Nord-Est della cittadina di Mauthausen.

L’area cimiteriale, di forma trapezoidale, è strutturata in settori prativi nei quali, in tombe singole disposte a filari, riposano 1.766 Caduti italiani della 1ª guerra mondiale e 1.677 nostri connazionali (militari e civili) Caduti nel 2° conflitto mondiale.

Le tombe della 1ª guerra mondiale furono riordinate negli anni 1922-1923 in tumuli individuali distinti da croci di cemento con uno o due nominativi.

I rimanenti Caduti della 2ª guerra mondiale traslati, oltre che dal vicino lager di Mauthausen, anche dai cimiteri dell’Alta Austria, sono riuniti in un unico grande settore, a sinistra dell’entrata, creato dalla Commissione italiana alla fine degli anni ’50.

Le predette sepolture, sormontate da croci individuali riportanti le generalità del Caduto, appartengono a militari e civili deceduti dopo l’8 settembre 1943 nei campi di concentramento nazisti ove erano internati.

Al centro di tale esteso settore è stato collocato un grande tripode appoggiato su un massiccio basamento prismatico in granito con la scritta: «AI CADUTI ITALIANI – I PRIGIONIERI DEI LAGER DI KAISERSTEINBRUCH – 1940-1945» [nda: successivamente modificata con la dicitura «AI CADUTI ITALIANI DI MAUTHAUSEN – 1943-1945»].

La cura del Cimitero militare italiano è affidata alla Croce Nera Austriaca, ente che gestisce la tutela, la conservazione e custodia di tutte le sepolture di guerra nel territorio della predetta nazione.

Recapiti e orari del Cimitero militare italiano di Mauthausen

Il Cimitero militare italiano di Mauthausen si trova all’altezza del numero 26 di Professor Gerstmayr Strasse.

Come gran parte dei sacrari militari, il Cimitero militare italiano di Mauthausen è aperto tutti i giorni dell’anno fino al tramonto.

Per informazioni:

Consolato Onorario d’Italia a Linz
Hessenplatz 19
4020 Linz
telefono: +43 732 77.65.43.25
fax: +43 732 77.65.43.60

oppure

Ambasciata d’Italia – Cancelleria Consolare
(competente per tutto il territorio austriaco)
Ungargasse 43
1030 Vienna
tel. +43 1 713.56.71
fax. +43 1 715.40.30

email: consolato.vienna@esteri.it

Mauthausen – Cimitero del campo di concentramento (KZ – Lagerfriedhof)

All’inizio degli anni ’60 uno spazio all’interno del Memoriale di Mauthausen fu adibito a cimitero, nel quale vennero traslatate le salme riesumate sia dai «Cimiteri americani» di Mauthausen e Gusen, sia dalle Fosse Comuni allestite dalle SS.

Nel settore II del Campo di Mauthausen e nella zona tra le baracche 16 e 19 sono oggi sepolte oltre 14.000 Caduti, molti di questi di nazionalità italiana.

Purtroppo, provenendo da sepolture di massa o da inumazioni approssimative, nel dopoguerra non fu possibile la loro identificazione e la successiva traslazione nel cimitero militare italiano. Tutti questi Caduti non sono esumabili.

L’elenco che segue, riporta i dati dei caduti sepolti nel Cimitero Militare Italiano di Mauthausen e nel Cimitero del Campo di concentramento di Mauthausen.

Per stabilire in quale dei due cimiteri si trovi il caduto per il quale si fa la ricerca (e l’eventuale esumabilità) bisogna necessariamente contattare il Commissariato Generale o l’autore per una verifica.

ELENCO COMPLETO DEI CADUTI SEPOLTI A MAUTHAUSEN / CIMITERO MILITARE (CMI) E CIMITERO DEL CAMPO DI CONCENTRAMENTO (KZ) – (fonte Ministero della Difesa)

Le posizioni tombali o altri dati eventualmente disponibili possono essere richiesti dai congiunti dei caduti scrivendo a:

robertozamboni1962@gmail.com         /        dimenticatidistato@gmail.com

POLONIA

Le Salme dei Caduti italiani attualmente sepolte in territorio polacco, ammontano a 3324: di esse, 1915 appartengono a militari deceduti nella guerra 1915-18 e 1413 a connazionali morti nel corso del secondo conflitto mondiale.

Due sono i sepolcreti:

a Bielany (Varsavia) sono state sistemate le spoglie di 2.311 Caduti (898 della Prima Guerra mondiale e 1413 della Seconda Guerra mondiale);

a Breslavia, le spoglie di 1017 Caduti, tutti della Grande Guerra.

Bielany (Varsavia) – Cimitero militare italiano

Il cimitero, ubicato alla periferia settentrionale di Varsavia, è stato costruito nel 1927 su un’area di 10.000 mq. ceduta a tempo indeterminato dal Governo polacco dell’epoca.

Il Sepolcreto custodisce le spoglie di 868 Militari italiani (841 noti e 27 ignoti), deceduti nella 1ª guerra mondiale, e 1.413 nostri connazionali (1.238 noti, 1 noto non identificato e 174 ignoti), morti nel corso del secondo conflitto mondiale.

Nel 1960, per attribuire degna e perenne sistemazione monumentale alle spoglie dei militari e civili italiani caduti durante l’internamento nei campi di concentramento tedeschi allestiti dai nazisti in territorio polacco, sono stati realizzati altri quattro manufatti sepolcrali.

Due di essi sono disposti ai lati dell’altare mentre altri due sono stati ricavati con scavi in trincea praticati ai lati del piazzale interno d’ingresso.

I nomi dei Caduti custoditi nel Cimitero militare italiano di Bielany sono incisi su grandi lapidi sovrapposte alla copertura leggermente inclinata delle due grandi sepolture collettive.

Nel 1978 sono stati eseguiti altri interventi di manutenzione a cura del Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra.

Nel 1980 sono state installate ai lati dell’altare due lapidi in memoria di tutti i Caduti italiani nei campi di concentramento nazisti.

Recapiti e orari del Cimitero militare italiano di Bielany/Varsavia

Il cimitero di Bielany si trova alla periferia settentrionale di Varsavia,
al n° 40 di Via Marymonckiej.

Il sacrario è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00

Per altre informazioni:

Ambasciata d’Italia a Varsavia
pl.Dąbrowskiego 6
00-055, Varsavia
Tel.: +48 22 826 3471
Fax: +48 22 827 8507
e-mail: ambasciata.varsavia@esteri.it

Oltre alle tombe a terra dei caduti della Prima Guerra mondiale, le sepolture a Bielany sono così suddivise: inumazioni in mausoleo ed inumazioni in trincea.

Le sepolture in mausoleo sono accessibili comodamente e ogni cella riporta un numero di sepoltura, il grado, il cognome e il nome del caduto inumato.

I sepolcreti in trincea sono invece sepolture accessibili solo su richiesta al custode del cimitero di Bielany e molto anguste. Le due sepolture in trincea hanno una grande pietra tombale con riportato grado, cognome e nome dei caduti sepolti. Gli stessi dati ed il numero della sepoltura sono riportati sulle placche all’interno del sepolcreto.

Per verificare se il proprio congiunto si trova sepolto in uno dei due mausolei o in una delle due sepolture in trincea e l’esumabilità bisogna contattare necessariamente il Commissariato Generale.

ELENCO COMPLETO DEI CADUTI SEPOLTI A BIELANY / VARSAVIA (fonte Ministero della Difesa)

Pagina successiva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...